18 Luglio 2016

Agricoltura e caporalato: vigilanza interforze

di Redazione Scarica in PDF

Il Ministero del Lavoro, con comunicato stampa del 13 luglio 2016, ha reso noto che tra i Ministeri del Lavoro, della Difesa, delle Politiche Agricole e l’Ispettorato nazionale del lavoro è stato siglato un protocollo d’intesa per assicurare una vigilanza “interforze” nel settore agricolo, coinvolgendo l’Arma dei Carabinieri e il Corpo Forestale dello Stato. Il protocollo prevede anche una programmazione di interventi congiunti per contrastare il c.d. caporalato e lo scambio di reciproche informazioni utili all’adozione di iniziative di presidio del territorio, con particolare riferimento a quelli a maggior rischio di infiltrazioni criminali.

Le attività di vigilanza interesseranno in via preliminare, ma non esclusiva, alcune province particolarmente a rischio, fra cui Latina, Grosseto, Foggia, Taranto, Bari e Salerno, ma potranno essere in seguito essere estese a tutto il territorio nazionale.

È stato inoltre istituito un tavolo tecnico sull’agricoltura, competente all’attuazione, alla verifica e alla risoluzione delle eventuali criticità relative all’attuazione del protocollo, e a fornire indicazioni sulla pianificazione degli interventi ispettivi a livello interregionale e territoriale.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

La circolare di lavoro e previdenza