27 Febbraio 2018

APE sociale: le istruzioni Inps

di Redazione Scarica in PDF

L’Inps, con circolare n. 34 del 23 febbraio 2018, ha fornito le istruzioni applicative in merito all’APE sociale, in seguito alle modifiche apportate all’articolo 1, comma 179, L. 232/2016, dall’articolo, commi 162 lettere b), c), d), e) e h), 163, 164, 165 e 167 (allegato 1), L. 205/2017.

In particolare, per le donne con figli è prevista una riduzione del requisito contributivo minimo (dei 30/36 anni) richiesto per l’accesso al beneficio, nella misura di 12 mesi per ciascun figlio, per un massimo di 24 mesi.

Inoltre è stata estesa la platea dei destinatari in merito ai beneficiari alle categorie dei disoccupati, dei soggetti che assistono e convivono con disabili affetti da handicap grave e dei lavoratori c.d. “gravosi” e sono state incluse nuove professioni nell’elenco delle attività c.d. gravose

Inoltre, l’articolo 1, comma 165, ha rimodulato i termini per la presentazione delle domande di riconoscimento delle condizioni di accesso al beneficio, per i soggetti che maturano i requisiti per l’APE sociale nel corso del 2018.

L’Istituto ha comunicato che, nella sezione “Tutti i moduli” del proprio sito, è pubblicato il modello aggiornato di attestazione del datore di lavoro in relazione alle attività lavorative (AP116), che include le nuove professioni nell’elenco delle attività gravose.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Pensioni e consulenza previdenziale