30 Gennaio 2020

Arretrati Anf: siamo in folle

di Elena Valcarenghi Scarica in PDF

Carissimi,

col nuovo anno poteva mancare una puntata della saga Anf?

Certo che no.

Per un riassunto delle puntate precedenti vi rimando, per non ripetermi, al mio contributo del 3 settembre scorso “Arretrati Anf: marcia indietro o avanti?”.

Il messaggio Inps n. 261/2020 rende noto che, per venire incontro alle richieste di aziende e intermediari, le modalità di esposizione nei flussi UniEmens rimangono al momento immutate. L’avvio della nuova modalità di gestione è rinviato al periodo di competenza aprile 2020. Pertanto:

  • per tutti i lavoratori, indipendentemente dalla data di presentazione della domanda di Anf all’Inps, non è necessario compilare la sezione <ANF> e la compilazione della nuova sezione <InfoAggCausaliContrib> è facoltativa;
  • restano ferme le disposizioni del messaggio n. 4283/2017, che prevede che i datori di lavoro interessati al conguaglio di importi di Anf arretrati possono richiedere per ogni singolo dipendente gli importi spettanti entro un massimo di 3.000 euro, valorizzando nel flusso UniEmens, all’interno dell’elemento <CausaleRecANF> di <ANFACredAltre>, il codice causale “L036” avente il significato di “Recupero assegni nucleo familiare arretrati”. Le richieste per importi ulteriori possono essere effettuate utilizzando flussi di regolarizzazione con l’indicazione del codice causale “L036” e il totale dell’importo.

Ho bisogno del vostro aiuto. Ho eseguito una ricerca sulle notizie del sito Inps per rintracciare il passaggio intermedio che temo di essermi persa, dato che l’ultimo messaggio sui rinvii che mi ricordo era quello alla denuncia contributiva di competenza del mese 09/2019 (messaggio Inps n. 3119/2019).

L’unico risultato della ricerca è il messaggio 6 dicembre 2019, n. 4583, che ha informato della disponibilità anche per i datori di lavoro e i soggetti da loro delegati di nuove indicazioni relative alla modalità di presentazione della domanda e nuove funzionalità dell’utility per il prelievo dei dati e che la funzione per la presentazione telematica della domanda ANF/DIP “ANF Lavoratori Dipendenti di Aziende Attive” è disponibile nel menu del Cassetto Previdenziale Aziende.

Qualcuno può aiutarmi?

Ringrazio in anticipo.

 

Segnaliamo ai lettori che è possibile inviare i propri commenti tramite il form sottostante.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Welfare aziendale e gestione delle politiche retributive