28 Luglio 2021

Artigiani, commercianti e liberi professionisti: differimento delle scadenze di pagamento

di Redazione Scarica in PDF

L’Inps, con messaggio n. 2731 del 27 luglio 2021, ha comunicato che l’articolo 9-ter, D.L. 73/2021, introdotto in sede di conversione dalla L. 106/2021, ha disposto la proroga, per i soggetti appartenenti alle Gestioni speciali autonome degli artigiani e degli esercenti attività commerciali e alla Gestione separata dei liberi professionisti, che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli indici sintetici di affidabilità fiscale, dei termini dei versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi e da quelle in materia di Irap e Iva, che scadono dal 30 giugno 2021 al 31 agosto 2021, al 15 settembre 2021, senza maggiorazione.

Sono, pertanto, differiti alla data del 15 settembre 2021 i termini di versamento delle somme dovute:

  • a titolo di saldo per l’anno di imposta 2020 e di primo acconto per l’anno di imposta 2021 della contribuzione calcolata sul reddito d’impresa ai fini Irpef dai soggetti di cui all’articolo 1, L. 233/1990;
  • a titolo di saldo per l’anno d’imposta 2020 e di primo acconto per l’anno d’imposta 2021 della contribuzione calcolata sul reddito ai fini Irpef dai soggetti iscritti alla Gestione separata di cui all’articolo 2, comma 26, L. 335/1995, e che producono reddito ai sensi dell’articolo 53, comma 1, Tuir.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Lavoro autonomo e collaborazioni