5 Settembre 2022

Attribuzione di straordinari senza autorizzazione del superiore: licenziamento legittimo in assenza di prassi aziendale

di Redazione Scarica in PDF

La Cassazione Civile, Sezione Lavoro, con ordinanza 14 giugno 2022, n. 19178, ha stabilito che l’uso aziendale, integrato dalla reiterazione costante e generalizzata di un comportamento favorevole del datore di lavoro nei confronti dei propri dipendenti, appartiene al novero delle c.d. fonti sociali – tra le quali vanno considerati sia i contratti collettivi sia il regolamento d’azienda – e che sono definite tali perché, pur non costituendo espressione di funzione pubblica, neppure realizzano meri interessi individuali, in quanto dirette a conseguire un’uniforme disciplina dei rapporti con riferimento alla collettività impersonale dei lavoratori di un’azienda, così da agire sul piano dei singoli rapporti individuali allo stesso modo e con la stessa efficacia di un contratto collettivo aziendale.

Nella specie, la Suprema Corte ha confermato la legittimità del licenziamento di una dipendente che si era attribuita straordinari senza autorizzazione del superiore, in assenza di una prassi aziendale giustificante la sua condotta.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

 

Diritto sindacale