15 Maggio 2019

Autoliquidazione: servizi di ricezione attivi fino al 20 maggio

di Redazione Scarica in PDF

L’Inail, con nota n. 7638 del 14 maggio 2019, ha reso noto che, pur confidando che entro la scadenza del 16 maggio 2019 tutti possano assolvere agli adempimenti legati all’autoliquidazione, non è da escludere, data la ristrettezza dei tempi, che possano insorgere difficoltà tecniche oggettive che non consentono di adempiere tempestivamente entro tale data.

In relazione a tale evenienza, le Strutture territoriali in indirizzo sono invitate a continuare ad assicurare il massimo supporto possibile per facilitare gli adempimenti in questione.
Nel contempo, proprio per gestire le eventuali criticità dettate dalla tempistica, si fa presente che i servizi di ricezione delle dichiarazioni delle retribuzioni, nonché della comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte, rimarranno attivi fino alle ore 24 del 20 maggio prossimo, considerando regolare la relativa trasmissione e ciò per garantire la corretta ricezione dei flussi telematici.
Rimane ferma, in ogni caso, la scadenza di legge per il versamento del premio stabilita al 16 maggio prossimo.

L’Istituto richiama, infine, le indicazioni contenute nella nota n. 5453/2019, circa il suggerimento alle aziende e loro intermediari, in caso di particolare difficoltà per la quantificazione del premio legato alla nuova tariffa, di provvedere al pagamento entro il 16 maggio sulla base degli elementi contenuti nelle basi di calcolo comunicate dall’Istituto, fermo restando l’impegno
dello stesso a intervenire successivamente alla scadenza dell’autoliquidazione per le opportune verifiche e gli eventuali interventi correttivi, senza aggravi per le imprese.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Paghe e Contributi Avanzato