NEWS DEL GIORNO

Il giudice può convertire il licenziamento per giusta causa in gms

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 4 gennaio 2016, n.21, ha statuito che il giudice, sia di primo che di secondo grado, può convertire il licenziamento per giusta causa in licenziamento per giustificato motivo soggettivo, anche in assenza di una domanda specifica della Società e senza che ciò comporti la violazione del principio…

Continua a leggere...

Lavoro autonomo e smart working: diffuso il testo del DdL

È stato diffuso il testo del disegno di legge recante misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e per favorire l’articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato (smart working), bollinato dalla Ragioneria dello Stato.

Continua a leggere...

Tessera professionale europea: decreto in Gazzetta Ufficiale

È stato pubblicato sulla G.U. n.32 del 9 febbraio il D.Lgs. n.15 del 28 gennaio, che ha dato attuazione alla direttiva europea 2013/55/UE, relativa al riconoscimento delle qualifiche professionali e alla cooperazione amministrativa attraverso il sistema di informazione del mercato interno (Regolamento IMI), in vigore dal 10 febbraio. Il decreto, che apporta modifiche al D.Lgs….

Continua a leggere...

Bando Isi: dal 1° marzo inserimento on line dei progetti formativi

L’Inail, con comunicato sul proprio sito, ha reso noto che a far data dal 1° marzo 2016 e fino alle ore 18.00 del 5 maggio 2016, sarà disponibile, nella sezione “accedi ai servizi online” del sito Inail, la procedura informatica per l’inserimento dei progetti finalizzati al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi…

Continua a leggere...

Assunzione lavoratori in Cigs: specifiche necessarie nell’accordo sindacale

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 23 dicembre 2015, n.25943, ha deciso che l’accordo sindacale stipulato ai fini dell’assunzione dei lavoratori in Cigs non è valido in caso di omessa specificazione delle mansioni dei lavoratori, del livello di appartenenza e dell’anzianità di ciascuno di loro. La mancanza di tali dati, infatti, non rende…

Continua a leggere...

Approvazione dei programmi di Cigs: il Ministero delinea i criteri

Il Ministero del Lavoro, con decreto n.94033 del 13 gennaio, pubblicato sul proprio sito in data 8 febbraio, ha definito i criteri per l’approvazione dei programmi presentati dalle imprese per le richieste di cassa integrazione guadagni straordinaria, così come previsto dagli artt.20 e 21, D.Lgs. n.148/15. L’impresa richiedente la Cigs per riorganizzazione aziendale deve presentare…

Continua a leggere...

Fondo di integrazione salariale: da febbraio computati gli apprendisti

L’Inps, con messaggio n.548 dell’8 febbraio, ha precisato che, come chiarito dal Ministero del Lavoro nella nota n.457/16, nelle more dell’adozione del decreto Fondo di solidarietà residuale, risultano immediatamente applicabili le nuove regole di cui al D.Lgs n.148/15 ai soggetti che risultano già iscritti al Fondo di solidarietà residuale, compresa l’inclusione degli apprendisti nel computo…

Continua a leggere...

Retribuzioni convenzionali per lavoratori italiani all’estero: le istruzioni Inps

L’Inps, con circolare n.23 del 9 febbraio, ha comunicato la determinazione delle retribuzioni convenzionali valide per i lavoratori italiani all’estero in Paesi non legati all’Italia da convenzioni in materia di sicurezza sociale, offrendo istruzioni operative per la regolarizzazione contributiva del mese di gennaio 2016. Come stabilito dall’art.2, D.M. 25 gennaio 2016, “per i lavoratori per…

Continua a leggere...

Mobilità: comunicazioni non contestuali rendono inefficace il licenziamento

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 8 gennaio 2016, n.157, ha stabilito che è illegittimo il licenziamento del lavoratore se, in occasione di una procedura di mobilità collettiva, la comunicazione agli uffici del lavoro e alle organizzazioni sindacali non è contestuale a quella inviata al dipendente. La ratio della normativa è che, attraverso…

Continua a leggere...

Depenalizzazione: le indicazioni del Ministero

Il Ministero del Lavoro, con circolare n.6 del 5 febbraio, ha offerto ai propri ispettori le prime indicazioni operative in seguito all’entrata in vigore, il 6 febbraio 2016, del D.Lgs. n.8/16 in materia di depenalizzazione. Il Ministero precisa che sono oggetto di depenalizzazione i reati puniti con pena pecuniaria e quindi delitti e contravvenzioni sanzionati…

Continua a leggere...