NEWS DEL GIORNO

Legittimamente licenziato il bancario che accetta doni di valore

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 10 luglio 2015, n.14446, ha deciso che deve essere confermato il licenziamento disciplinare intimato al dipendente di un istituto di credito che aveva accettato regalie di valore consistente, in contrasto tanto con le disposizioni aziendali e con i generali principio di correttezza e buona fede. Deve ritenersi…

Continua a leggere...

Lavoro a termine: ragioni giustificatrici desumibili anche indirettamente

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 13 luglio 2015, n.14578, ha statuito che le ragioni giustificatrici del ricorso al lavoro a tempo determinato devono essere sufficientemente particolareggiate, in maniera da rendere possibile la conoscenza dell’effettiva portata delle stesse e quindi il controllo di effettività: peraltro siffatta specificazione delle ragioni giustificatrici del termine può…

Continua a leggere...

Legittimo il rifiuto al lavoro nelle festività

La Corte di Cassazione, con la sentenza n.16592 del 7 agosto 2015, ha affermato che è necessario il consenso da parte del lavoratore per lo svolgimento di prestazione di lavoro durante le festività infrasettimanali, non potendosi applicare in via analogica la normativa sul lavoro festivo domenicale. Il lavoratore è infatti titolare di un diritto soggettivo…

Continua a leggere...

Avvocato specialista: regolamento in Gazzetta Ufficiale

È stato pubblicato sulla G.U. n.214 del 15 settembre il decreto del Ministero della Giustizia 12 agosto 2015, n.144, in vigore dal prossimo 14 novembre, che contiene il regolamento per il conseguimento e il mantenimento del titolo di avvocato specialista, a norma dell’art.9, L. n.247/12. Si definisce specialista l’avvocato che ha acquisito il titolo in…

Continua a leggere...

Ricollocamento: spetta al lavoratore individuare un posto alternativo

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 15 luglio 2015, n.14807, in tema di assolvimento dell’onere della prova sull’impossibilità di ricollocare il lavoratore in posizioni equivalenti o inferiori, ha stabilito che anche il lavoratore deve contribuire, allegando l’esistenza di altri posti di lavoro in cui poteva essere utilmente ricollocato. Nel caso di specie, mentre…

Continua a leggere...

Sgravi contributivi per contratti di solidarietà: il decreto per l’anno 2016

Il Ministero del Lavoro, di concerto col Ministero dell’Economia, ha emanato il decreto interministeriale n.17981 del 14 settembre, inerente alla riduzione contributiva, relativa all’esercizio finanziario 2016, per le imprese che stipulino contratti di solidarietà, per le quali risultino individuati strumenti volti a realizzare un miglioramento della produttività di entità analoga allo sgravio contributivo spettante sulla…

Continua a leggere...

Pubblicato il secondo elenco di variazione 2015 dei lavoratori agricoli

L’Inps ha pubblicato sul proprio sito il secondo elenco di variazione 2015 dei lavoratori agricoli, visualizzabile fino al 30 settembre 2015.

Continua a leggere...

Successione di contratti a termine: periodi lavorati estranei al risarcimento

La Corte di Cassazione, Sezione VI, con sentenza 16 luglio 2015, n.14899, ha stabilito che, nel caso di trasformazione in un unico rapporto di lavoro a tempo indeterminato di più contratti a termine succedutisi fra le stesse parti, per effetto dell’illegittimità dell’apposizione del termine, gli intervalli non lavorati fra l’uno e l’altro rapporto, in difetto…

Continua a leggere...

Rifiuta mansioni superiori per evitare trasferimento: no al licenziamento

È illegittimo il licenziamento disciplinare del dipendente che rifiuta di prendere servizio nella sede dove è stato trasferito, ma che è disposto a rinunciare alle mansioni superiori pur di rimanere nello stesso ufficio. Propendono a favore della scelta del lavoratore anche le comprovate difficoltà per motivi fisici di raggiungere la nuova destinazione molto lontana da…

Continua a leggere...

Tfr: indice di rivalutazione di agosto 2015

L’Istat, con comunicato del 14 settembre, ha reso noto che il coefficiente di rivalutazione per la determinazione del trattamento di fine rapporto, accantonato al 31 dicembre 2014, per il mese di agosto 2015 è pari a 1,280374. L’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati relativo al mese di agosto è…

Continua a leggere...