NEWS DEL GIORNO

Alluvione Veneto: possibile sospendere la rata del mutuo ipotecario edilizio

L’Inps, con notizia sul proprio sito del 9 settembre, ha reso noto che, in seguito all’ordinanza di Protezione Civile n.274 del 30 luglio (G.U. n.184/15), che, all’art.11, ha previsto per i residenti nei comuni di Dolo, Pianiga e Mira (VE) e di Cortina d’Ampezzo (BL), colpiti dalle eccezionali avversità atmosferiche verificatesi il giorno 8 luglio…

Continua a leggere...

Infermiere pregiudica incolumità del paziente: licenziamento legittimo

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 4 agosto 2015, n.16336, ha stabilito che è giustificato il licenziamento dell’infermiere professionale colpevole di grave negligenza nell’esecuzione dei lavori che implichino pregiudizio all’incolumità delle persone o alla sicurezza degli ambienti affidati. Infatti non si possono sanzionare con una multa comportamenti che incidano sulla capacità psicofisica del paziente. Tra le mansioni…

Continua a leggere...

Intermediazione di manodopera e oneri contributivi

La Corte di Cassazione, con la sentenza 3 settembre 2015, n.17516, ha ribadito che, nell’ipotesi di interposizione illecita delle prestazioni di lavoro, non è configurabile una concorrente obbligazione del datore di lavoro apparente in riferimento ai contributi dovuti agli Enti previdenziali, rimanendo tuttavia salva l’incidenza satisfattiva di pagamenti eventualmente eseguiti dallo stesso datore di lavoro…

Continua a leggere...

Rilevanza dell’occasione di lavoro nell’infortunio in itinere

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con la sentenza n.17685 depositata il 7 settembre 2015, hanno affermato un importante principio in materia di infortunio in itinere, nel tentativo di comporre i contrasti giurisprudenziali su tale materia. In particolare, si è precisato che l’infortunio in itinere deve essere valutato, ai fini della sua risarcibilità in…

Continua a leggere...

Raggiungimento dell’età pensionabile e licenziamento

La Corte di Cassazione, a Sezioni Unite, con la sentenza n.17589 del 4 settembre 2015, ha stabilito che, in riferimento all’art.24, co.4, L. n.214/11, al lavoratore non è attribuito il diritto potestativo di proseguire nel rapporto fino al raggiungimento del settantesimo anno di età, in quanto la norma non crea nessun automatismo, ma solo prefigura…

Continua a leggere...

Congedo parentale per figli tra 8 e 12 anni: istanze telematiche dal 14/9

L’Inps, con messaggio n.5626 del 9 settembre, ha comunicato l’aggiornamento della procedura telematica per la presentazione delle istanze di congedo parentale riferite ai periodi tra gli 8 e i 12 anni di vita del bambino, o, in caso di adozione o affidamento, tra gli 8 e i 12 anni dall’ingresso in famiglia del minore. Fino…

Continua a leggere...

In Gazzetta la legge per promuovere l’agricoltura sociale

È stata pubblicata sulla G.U. n.208 dell’8 settembre la legge 18 agosto 2015, n.141, finalizzata alla promozione dell’agricoltura sociale. Per agricoltura sociale si intendono le attività, esercitate dagli imprenditori agricoli e dalle cooperative sociali, volte allo sviluppo di interventi e di servizi sociali, socio-sanitari, educativi e di inserimento socio-lavorativo, allo scopo di facilitare l’accesso adeguato…

Continua a leggere...

Pesca: aiuti alle imprese che effettuano la sospensione obbligatoria

È stato pubblicato sulla G.U. n.207 del 7 settembre il decreto 6 agosto 2015 del Ministero delle Politiche Agricole, che ha individuato le risorse e i criteri per l’erogazione degli aiuti alle imprese di pesca che effettuano l’interruzione temporanea obbligatoria di cui al decreto 3 luglio 2015. Alle imprese di pesca, autorizzate all’esercizio dell’attività di…

Continua a leggere...

Legittimo il licenziamento della domestica in maternità

La Corte di Cassazione, con sentenza n.17433 depositata il 2 settembre 2015, ha chiarito che alle lavoratrici domestiche non si applica il divieto di licenziamento, previsto dall’art.54, D.Lgs. n.151/01, decorrente dall’inizio del periodo di gravidanza e fino al compimento di un anno di età del bambino. L’art.62, D.Lgs. n.151/01, relativo alla tutela delle lavoratrici domestiche, richiama…

Continua a leggere...

Superamento comporto: sì al licenziamento dopo un rilevante lasso temporale

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza n.16462 del 5 agosto, ha stabilito che il fatto che il datore di lavoro accetti la ripresa dell’attività lavorativa del dipendente, nonostante il superamento del periodo di comporto, non significa che abbia rinunciato ad intimare il licenziamento. Nell’ipotesi in cui il licenziamento venga intimato dopo un intervallo temporale…

Continua a leggere...