SPECIALE DELLA SETTIMANA

Regolamento europeo privacy: nuove modifiche al controllo dei lavoratori

  Con comunicato stampa del 4 maggio 2016, il Garante della privacy informa che sono stati pubblicati nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea (G.U.U.E.) del 4 maggio 2016 il Regolamento europeo sulla protezione dei dati personali (Regolamento Generale sulla protezione dei dati n.679/16) e la Direttiva che regola i trattamenti dei dati personali nei settori di…

Continua a leggere...

Ministero del Lavoro e Cassazione si pronunciano sull’intermittente

Intermittente subito operativo per le mansioni discontinue Va subito premesso che il contratto di lavoro intermittente ora è regolato dagli articoli da 13 a 18, D.Lgs. n.81/15, il quale, tra l’altro, ha abrogato interamente la precedente disciplina di cui agli articoli da 33 a 40, D.Lgs. n.276/03, operando sostanzialmente poche modifiche. Ora, poiché l’art.13 del…

Continua a leggere...

Il decreto ministeriale sui criteri di approvazione dei programmi di Cigs

  I caratteri comuni delle misure di sostegno al reddito In attuazione dei criteri contenuti nella L. n.183/14, il D.Lgs. n.148/15 ha modificato la disciplina degli ammortizzatori sociali, prevedendo una sorta di Testo Unico di misure di sostegno al reddito, con l’obiettivo di segnare il passaggio da area di parcheggio dei lavoratori a vero strumento…

Continua a leggere...

Contribuzione dei soci commerciali: problemi aperti e modalità di ricorso

  La doppia contribuzione: un problema mal posto Quando si parla di contribuzione Inps dei soci di Srl che siano anche amministratori, di riffa o di raffa, viene rispolverata l’espressione “doppia contribuzione”. Essa, a parere di chi scrive, è oramai assurta a simbolo di ciò che a vari livelli è percepito come un vulnus, una…

Continua a leggere...

Il lavoro accessorio per prestazioni verso terzi e altre casistiche pratiche

  Voucher per servizi in appalto-subappalto Più volte Inps e Ministero del Lavoro hanno sostenuto che il lavoro accessorio potesse essere utilizzato unicamente in caso di prestazioni rese direttamente dal committente all’utilizzatore, escludendone espressamente un utilizzo per prestazioni di lavoro a favore di terzi. Tesi che però all’epoca non aveva alcun sostegno normativo, ed infatti…

Continua a leggere...

Part-time agevolato ai nastri di partenza

  Con la firma del Ministro Poletti sul decreto 13 aprile 2016 del Ministero del Lavoro, adottato di concerto con il Ministero delle Finanze, vengono disciplinate le modalità di riconoscimento del part-time agevolato, secondo quanto previsto dall’art.1, co.284, L. n.208/15 (Legge di Stabilità per il 2016), come modificato dall’art.2-quater, co.3, D.L. n.210/15, convertito, con modificazioni,…

Continua a leggere...

Il contratto aziendale in deroga

  Dopo aver brevemente inquadrato il fenomeno della contrattazione in deroga e le ragioni strutturali che lo determinano, l’autore ne riepiloga la disciplina giuridica, che si colloca sui due piani, distinti ma interconnessi, dell’efficacia soggettiva del contratto aziendale e della possibilità e validità delle deroghe. Egli osserva, al riguardo, che mentre il tema dell’efficacia del…

Continua a leggere...

Linee operative dell’esonero contributivo per l’anno 2016

  La sperimentazione prevista dalla L. n.190/14, volta ad agevolare con lo sconto totale contributivo le nuove assunzioni del 2015, trova un seguito, seppur moderato, con l’art.1, co.178-181, L. n.208/15. La circolare Inps 29 marzo 2016, n.57, oltre a fornire i dettagli della disciplina, ha finalmente reso noti i codici del recupero del beneficio.  …

Continua a leggere...

La mobilità professionale nei contratti collettivi di lavoro

  Storicamente le parti sociali, nella stesura dei contratti collettivi nazionali di lavoro, hanno da sempre previsto particolari meccanismi di mobilità professionale finalizzati principalmente a permettere ai lavoratori inquadrati in livelli o categorie inferiori di poter progredire, raggiungendo con il requisito dell’anzianità di servizio livelli o categorie superiori. Nell’articolo che segue verranno analizzati i principali…

Continua a leggere...

Retribuzioni e contributi minimi inderogabili dalla contrattazione di prossimità

    Il Ministero del Lavoro, in risposta all’interpello n.8 del 12 febbraio 2016, che pone un quesito sulla derogabilità della retribuzione e contribuzione minime ad opera della contrattazione aziendale o territoriale (c.d. di prossimità), disciplinata dall’art.8, L. n.148/11, ha contribuito a chiarirne la portata applicativa, fornendo a sostegno della propria posizione argomentazioni che, per…

Continua a leggere...