8 Ottobre 2019

Contribuzione aggiuntiva lavoratori in aspettativa/distacco sindacale: riflessi pensionistici

di Redazione Scarica in PDF

L’Inps, con circolare n. 129 del 4 ottobre 2019, ha offerto chiarimenti per superare le criticità emerse in ordine a taluni profili applicativi afferenti alle Gestioni previdenziali private e pubbliche, anche alla luce di recenti orientamenti giurisprudenziali adottati dalla magistratura contabile per l’esatta determinazione dell’imponibile della contribuzione facoltativa e la sua corretta valorizzazione ai fini pensionistici. In particolare, l’Istituto analizza la natura della contribuzione aggiuntiva, la base imponibile per la determinazione della stessa, le modalità e i termini entro cui provvedere al versamento e i riflessi pensionistici nelle Gestioni previdenziali private, pubbliche e in taluni Fondi sostitutivi.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Pensioni e consulenza previdenziale