27 Ottobre 2020

COVID-19: ripresa dei versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali

di Redazione Scarica in PDF

L’Inps, con messaggio n. 3882 del 23 ottobre 2020, ha precisato le modalità con cui è possibile effettuare i versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali sospesi a causa della pandemia da COVID-19.

In merito alla presentazione dell’istanza di sospensione del versamento dei contributi, utile anche ai fini dell’avvio della rateizzazione secondo le modalità di cui all’articolo 97, D.L. 104/2020, l’Istituto ricorda che il termine di presentazione, inizialmente previsto al 16 settembre 2020, è stato differito al 30 ottobre 2020. In relazione a tale differimento, da considerare come termine ultimo entro il quale presentare domanda di sospensione, l’Inps fornisce indicazioni che integrano quelle contenute nel precedente messaggio n. 3274/2020:

  • entro il 30 ottobre 2020 devono essere versate le prime 2 rate;
  • entro il 31 dicembre 2020 il 50% dell’importo oggetto di sospensione dovrà essere interamente corrisposto, in quanto ciò costituisce condizione necessaria per beneficiare della rateizzazione del rimanente 50% fino a un massimo di 24 rate mensili di pari importo, con il versamento della prima rata entro il 16 gennaio 2021.

Con successivo messaggio saranno fornite indicazioni per il versamento del rimanente 50% dei contributi sospesi fino a un massimo di 24 rate mensili di pari importo, con versamento della prima rata entro il 16 gennaio 2021.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Guida pratica previdenziale – Rivista