18 Novembre 2021

Datori di lavoro privati: utilizzo del codice Cnel in UniEmens

di Redazione Scarica in PDF

L’Inps, con circolare n. 170 del 12 novembre 2021, ha fornito indicazioni sulle comunicazioni mensili dei datori di lavoro con matricola DM che applicano Ccnl del settore privato e ha disposto il passaggio su UniEmens al codice alfanumerico unico del Cnel (come previsto dalla L. 120/2020, di conversione del Decreto Semplificazioni), fornendo le relative indicazioni operative per la sua valorizzazione.

Tale passaggio prevede un periodo di transizione, di durata bimestrale (competenze di dicembre 2021 e gennaio 2022), in cui sarà consentito utilizzare anche il codice Inps, per dare modo ai datori di lavoro, ai consulenti/intermediari e ai loro applicativi di adeguarsi al nuovo codice. Dalla competenza di febbraio 2022, la trasmissione del dato relativo al Ccnl avverrà esclusivamente mediante il codice alfanumerico unico del Cnel.

Pertanto, a partire dalla competenza dicembre 2021, nella sezione <PosContributiva> del flusso UniEmens, sarà possibile valorizzare, per l’indicazione del Ccnl applicato ai lavoratori del settore privato, il codice alfanumerico dei Ccnl vigenti attribuito dal Cnel. Pertanto, si introduce, a partire dal flusso UniEmens di competenza dicembre 2021, il nuovo elemento <TipoCodiceContratto> nella sezione <DenunciaIndividuale>, che informa sulla corretta interpretazione del contenuto dell’elemento <CodiceContratto>. Tale nuovo elemento è compilabile nel seguente modo:

  • è omesso o valorizzato con il valore “01” per indicare che il <CodiceContratto> segue la codifica Inps;
  • assume il valore “02” per indicare che la codifica presente in <CodiceContratto> è quella del Cnel.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Contrattazione collettiva nazionale, contratti di prossimità e contratti aziendali