12 Gennaio 2022

Decreto flussi 2021: la circolare ministeriale

di Redazione Scarica in PDF

Il Consiglio dei Ministri ha emanato il decreto 21 dicembre 2021, relativo alla “Programmazione transitoria dei flussi d’ingresso dei lavoratori non comunitari nel territorio dello Stato per l’anno 2021“, stabilendo che sono ammessi in Italia, per motivi di lavoro subordinato stagionale e non stagionale e di lavoro autonomo, i cittadini non comunitari entro una quota complessiva massima di 69.700 unità.

Con circolare congiunta n. 116 del 5 gennaio 2022, i Ministeri dell’interno, del lavoro e delle politiche agricole hanno comunicato che il D.P.C.M. sarà pubblicato nella G.U del 17 gennaio 2022 e hanno illustrato le modalità di presentazione delle istanze.

In particolare, sono previsti:

  • 27.700 ingressi per lavoro subordinato non stagionale, autonomo e conversioni, di cui 20.000 ingressi per lavoro subordinato non stagionale nei settori autotrasporto, edilizia e turistico-alberghiero per cittadini dei Paesi terzi che hanno sottoscritto o sono in procinto di sottoscrivere accordi di cooperazione in materia migratoria. A partire dalle ore 9.00 del 12 gennaio 2022 sarà disponibile all’indirizzo https://nullaostalavoro.dlci.interno.it l’applicativo per la precompilazione dei moduli di domanda, che saranno trasmessi, esclusivamente con le consuete modalità telematiche, per le categorie dei lavoratori non comunitari per lavoro non stagionale e autonomo, compresi nelle quote indicate all’articolo 3, comma 1, lettera a) e all’articolo 4, D.P.C.M. 21 dicembre 2021, dalle ore 9.00 del 27 gennaio 2022, decimo giorno successivo alla data di pubblicazione del citato decreto in G.U.. Per i cittadini di Paesi con i quali, nel corso dell’anno 2022, entrino in vigore accordi di cooperazione in materia migratoria, le istanze potranno essere trasmesse a partire dalle ore 9.00 del quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione dell’accordo di cooperazione sulla G.U.. Tutte le domande potranno essere presentate fino al 17 marzo 2022;
  • 42.000 ingressi per lavoro subordinato stagionale nei settori agricolo e turistico-alberghiero. Dalle ore 9.00 del 12 gennaio 2022 sarà disponibile l’applicativo per la precompilazione dei moduli di domanda all’indirizzo https://nullaostalavoro.dlci.interno.it (mod. C-STAG); le istanze saranno trasmesse, esclusivamente con le consuete modalità telematiche e previo accesso al sistema con identità Spid, per i lavoratori non comunitari stagionali, compresi nella quota complessiva indicata all’articolo 6, D.P.C.M., dalle ore 9.00 del 1° febbraio 2022, quindicesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del citato decreto in G.U.. Le domande potranno essere presentate fino al 17 marzo 2022.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Informative impresa&lavoro