3 Ottobre 2019

Divieto di discriminazione economica per lavoratori part-time

di Redazione Scarica in PDF

La Cassazione Civile, Sezione Lavoro, con ordinanza 17 luglio 2019, n. 19270, ha stabilito che i lavoratori a tempo determinato devono avere pari trattamento economico di quelli a tempo indeterminato, salvo che le mansioni non siano equiparabili. Si può dare rilevanza differenziale solo alle condizioni oggettive idonee a giustificare la diversità di trattamento, cioè le caratteristiche intrinseche delle mansioni e delle funzioni esercitate. Sono, peraltro, inidonee a legittimare la disparità di trattamento tra lavoratori a tempo indeterminato e lavoratori a tempo determinato le questioni, anche settoriali, di trattamento normativo dei rapporti.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Diritto del lavoro