27 Febbraio 2019

Gmo: è sufficiente il mutamento dell’assetto organizzativo

di Redazione Scarica in PDF

La Cassazione Civile, Sezione Lavoro, con sentenza 15 gennaio 2019, n. 828, ha deciso che in tema di licenziamento per giustificato motivo oggettivo l’andamento economico negativo dell’azienda non costituisce un presupposto necessario del provvedimento. È, invece, sufficiente che le ragioni inerenti all’attività produttiva e all’organizzazione del lavoro, le quali devono essere evidentemente esplicitate come motivazione che giustifica il licenziamento, causalmente determinino un effettivo mutamento dell’assetto organizzativo attraverso la soppressione di un’individuata posizione lavorativa.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Disciplina e gestione dei licenziamenti individuali