27 Marzo 2018

L’immediatezza della comunicazione del licenziamento va intesa in senso relativo

di Redazione Scarica in PDF

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 1° marzo 2018, n. 4881, ha stabilito che l’immediatezza della comunicazione del licenziamento per giusta causa rispetto al momento della mancanza addotta a sua giustificazione o rispetto a quello della contestazione deve essere intesa in senso relativo: può essere compatibile con un intervallo di tempo più o meno lungo, a seconda dello spazio temporale richiesto per l’accertamento e la valutazione dei fatti addebitati.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Licenziamenti e dimissioni