13 Febbraio 2020

Incentivo “IO Lavoro” per l’assunzione di giovani o disoccupati

di Redazione Scarica in PDF

L’Anpal, con Decreto 44 del 6 febbraio 2020, ha istituito il nuovo incentivo occupazionale “IO Lavoro”, fruibile dai datori di lavoro privati che assumano con contratto di lavoro a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione o con contratto di apprendistato professionalizzante, nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2020 e il 31 dicembre 2020, persone disoccupate in possesso delle seguenti caratteristiche:

  • lavoratori di età compresa tra i 16 anni e 24 anni;
  • lavoratori con 25 anni di età e oltre, privi di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi, ai sensi del Decreto 17 ottobre 2017 del Ministro del lavoro.

L’incentivo spetta laddove la sede di lavoro, per la quale viene effettuata l’assunzione, sia ubicata nelle Regioni “meno sviluppate” (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), nelle Regioni “più sviluppate” (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Provincia Autonoma di Trento, Toscana, Umbria, Marche e Lazio) o nelle Regioni “in transizione” (Abruzzo, Molise e Sardegna), indipendentemente dalla residenza del lavoratore.

L’incentivo è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con esclusione di premi e contributi dovuti all’Inail, per un periodo di 12 mesi a partire dalla data di assunzione, nel limite massimo di 8.060 euro su base annua, per lavoratore assunto, riparametrato e applicato su base mensile. L’incentivo deve essere fruito, a pena di decadenza, entro il termine del 28 febbraio 2022.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Come scrivere contratti a contenuto formativo