10 Febbraio 2022

Individuate le patologie che determinano smart working fino al 28 febbraio

di Redazione Scarica in PDF

I Ministeri della salute, del lavoro e della P.A., con D.I. 3 febbraio 2022, hanno individuato le patologie croniche con scarso compenso clinico e con particolare connotazione di gravità, in presenza delle quali, fino al 28 febbraio 2022, la prestazione lavorativa è normalmente svolta, secondo la disciplina definita nei Ccnl, ove presente, in modalità agile, anche attraverso l’adibizione a diversa mansione ricompresa nella medesima categoria o area di inquadramento, come definite dai contratti vigenti, e specifiche attività di formazione professionale sono svolte da remoto. L’esistenza delle patologie e condizioni di individuate nel D.I. è certificata dal medico di medicina generale del lavoratore.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Welfare aziendale e politiche retributive