25 Ottobre 2018

Lavoro intermittente e prestazioni di lavoro straordinario

di Redazione Scarica in PDF

Il Ministero del lavoro, con interpello n. 6 del 24 ottobre 2018, ha offerto chiarimenti in ordine all’applicazione al lavoratore intermittente della disciplina contenuta nel D.Lgs. 66/2003 in materia di orario di lavoro nel caso venga effettuato lavoro straordinario eccedente le 40 ore settimanali. Il Ministero ha precisato che la facoltà concessa dalla legge al datore di lavoro di attivare il contratto di lavoro intermittente rispetto a esigenze e tempi non predeterminabili, non consente di escludere l’applicazione delle disposizioni in materia di lavoro straordinario e delle relative maggiorazioni retributive, nel rispetto delle disposizioni del D.Lgs. 66/2003 e di quanto eventualmente previsto dal Ccnl applicato al rapporto di lavoro.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Flessibilità, vincoli e novità contrattuali nell’organizzazione dei tempi di lavoro