14 novembre 2017

Lavoro subordinato anche in assenza di potere disciplinare

di Redazione Scarica in PDF

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 11 ottobre 2017, n. 23846, ha ritenuto che il rapporto di lavoro intercorso tra le parti deve qualificarsi come subordinato, nonostante l’assenza del potere disciplinare in capo al datore di lavoro. A fronte dello svolgimento di mansioni elementari o ripetitive, devono tenersi in considerazione anche i criteri sussidiari.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Contenzioso con il lavoratore