21 Luglio 2016

Licenziamenti collettivi: distinzione tra violazione di procedure e criteri

di Redazione Scarica in PDF

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 13 giugno 2016, n.12095, ha stabilito che in materia di licenziamenti collettivi occorre distinguere tra l’ipotesi della violazione delle procedure e quella della violazione dei criteri di scelta: nel primo caso il giudice dichiara risolto il rapporto di lavoro e condanna il datore di lavoro al pagamento di un’indennità risarcitoria onnicomprensiva; nel secondo caso il giudice annulla il licenziamento e condanna il datore di lavoro alla reintegrazione nel posto di lavoro.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Il giurista del lavoro