3 Settembre 2015

Ma tu ci sei su internet? Piccoli consigli di marketing on-line per lo Studio professionale

di Luca Peana Scarica in PDF

Quante volte abbiamo dovuto rispondere a domande tipo “Ma voi ci siete su internet? Qual è il vostro sito web? Vi ho cercato su Google ma non vi ho trovato …” e quante altre volte queste domande non ci sono state fatte, ma i nostri interlocutori le hanno comunque pensate? Se sino a qualche anno fa essere su internet significava essere all’avanguardia, oggi più che mai è una condizione essenziale e imprescindibile per ogni professionista. Vediamo quindi come poter gestire al meglio la presenza sul web del nostro studio professionale, con la sorpresa che forse potrebbe essere meno oneroso di quanto si possa pensare.

Essere presenti su internet può voler dire di tutto: siamo su internet se abbiamo una pagina Facebook o un profilo Flickr, se siamo su Linkedin o se frequentiamo un forum. Essere presenti su internet come professionista e come studio professionale invece significa qualcosa di diverso.

Immaginiamo la nostra “vita vera”: come professionisti curiamo il nostro aspetto e cerchiamo un abbigliamento adeguato (chi va in ufficio in calzoncini e infradito?), curiamo il nostro studio tenendolo pulito, ordinato e ben arredato, se possibile cerchiamo un ufficio in centro o in un immobile di pregio cui abbiniamo una bella insegna che ci dia visibilità. Ma non solo: abbiamo il numero di telefono reperibile sugli elenchi telefonici, chiamiamo i nostri clienti anche se a volte non è strettamente necessario o andiamo a berci un caffè solo per fare relazione.

Ora prendiamo tutto questo e “spostiamolo su internet”: allo stesso modo che nella “vita vera” dobbiamo curare il nostro aspetto come professionisti (ad esempio avere un profilo su Linkedin correttamente compilato), curare il nostro studio (avere un sito internet chiaro e fruibile) e portarlo in centro (rendere il sito web “trovabile” su Google), fare relazione con i nostri clienti (con attività di email-marketing, social media marketing, etc).

Non facciamoci spaventare: non è così complicato come può apparire. Abbiamo visto che le dinamiche sono le stesse che conosciamo e utilizziamo tutti i giorni, dobbiamo solo imparare a usare gli strumenti giusti per applicarle on line.

Il primo passo è sicuramente quello di realizzare un piano di digital marketing, ovvero disegnare uno schema di quello che vogliamo, definendo una scaletta temporale e ponendoci degli obiettivi. Disegnato il piano occorre implementare gli strumenti scelti nel miglior modo possibile.

Come faccio a disegnare un piano marketing o implementare strumenti che non conosco?

Lo scopo di questa rubrica è proprio quello di capire meglio il mondo del digital marketing, grazie a pillole operative che presentino i vari strumenti e insegnino nel concreto come implementarli. Mini tutorial strutturati per offrire, dopo ogni lettura, un risultato concreto utilizzabile sin da subito.

Nel prossimo appuntamento vedremo come realizzare in autonomia il proprio sito internet di studio. Continua a seguirci per non perdere questa interessante opportunità.