5 dicembre 2018

Malattia professionale retribuita non utile ai fini del comporto

di Redazione Scarica in PDF

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 26 novembre 2018, n. 30547, ha ritenuto che, in caso di assenza del lavoratore per malattia professionale, qualora il contratto collettivo di lavoro applicabile nel caso concreto individui un periodo di assenza retribuito, questo non è utile ai fini del computo del periodo di comporto. Le norme del Ccnl devono essere interpretate nel loro complesso nella cornice della garanzia costituzionale, tenendo conto dello scopo della disciplina, finalizzata a realizzare una regolamentazione di miglior favore per coloro che hanno subito il più grave pregiudizio di un’assenza causata dall’ambiente di lavoro.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Diritto del lavoro