29 Marzo 2019

Modalità di applicazione del GDPR ai dati sanitari

di Redazione Scarica in PDF

Il Garante per la protezione dei dati personali, con provvedimento n. 55 del 7 marzo 2019, ha fornito chiarimenti a cittadini, medici, Asl e soggetti privati, sulle novità introdotte, in ambito sanitario, dal Regolamento UE in materia di protezione dei dati (GDPR) e dalla normativa nazionale, precisando che:

  • i medici potranno trattare i dati dei pazienti, per finalità di cura, senza dover richiedere il loro consenso, ma dovranno comunque fornire loro informazioni complete sull’uso dei dati;
  • il medico che opera come libero professionista non è tenuto a nominare il Responsabile della protezione dati;
  • tutti gli operatori del settore dovranno tenere un registro dei trattamenti dei dati.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

La circolare di lavoro e previdenza