31 Luglio 2019

Nuova procedura di deposito dei contratti collettivi: ulteriori semplificazioni

di Redazione Scarica in PDF

Il Ministero del lavoro, con nota n. 2761 del 29 luglio 2019, ha comunicato che, nell’ambito della nuova procedura di deposito dei contratti collettivi, in un’ottica di ulteriore semplificazione, la procedura telematica è stata adeguata per consentire innanzitutto il deposito telematico del contratto con l’indicazione successiva (ove prevista) della tipologia di agevolazione per la quale si opera il deposito. Ciò consente, da un lato, un’immediata applicazione di normative nel tempo emanate in materia di agevolazioni e, dall’altro, di avere a disposizione un repository facilmente accessibile agli uffici interessati sia per finalità gestionali che di monitoraggio della misura. Pertanto, dal 15 settembre 2019 tutti i contratti di II livello, siano essi aziendali o territoriali, dovranno essere depositati esclusivamente per il tramite della procedura in parola e non già utilizzando gli indirizzi Pec delle sedi territoriali dell’INL. Il Ministero ricorda che eventuali quesiti potranno essere inoltrati a urponline.lavoro.gov.it.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Contratti collettivi e tabelle