4 Agosto 2022

Obbligo di green pass ed effetti sulle prestazioni previdenziali in caso di assenza ingiustificata

di Redazione Scarica in PDF

L’Inps, con circolare n. 94 del 2 agosto 2022, ha fornito un quadro di sintesi delle disposizioni che hanno introdotto l’obbligo di possedere e di esibire la certificazione verde Covid-19 (green pass) per l’accesso ai luoghi di lavoro sino al 30 aprile 2022, fornendo le indicazioni operative sul trattamento economico e giuridico dei periodi di assenza ingiustificata o sospensione per i dipendenti pubblici e privati.

Inoltre, la circolare offre chiarimenti in merito alla gestione di alcune tutele in costanza di rapporto di lavoro, quali malattia, maternità, permessi ex L. 104/1992, e congedo straordinario di cui all’articolo 42, comma 5, D.Lgs. 151/2001, riconosciute in capo ai lavoratori del settore privato aventi diritto alle tutele previdenziali Inps, nei casi di assenza dal lavoro per mancato rispetto delle disposizioni sopra richiamate in merito al possesso, sino al 30 aprile 2022, del green pass.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

La circolare di lavoro e previdenza