20 Febbraio 2019

Pace fiscale: adesione entro il 31 maggio

di Redazione Scarica in PDF

L’Agenzia delle entrate, con provvedimento n. 39209 del 18 febbraio 2019, ha reso disponibili il modello e le istruzioni per aderire alla definizione agevolata delle liti pendenti prevista dal D.L. 119/2018, indicando i termini e le modalità di presentazione delle domande e di versamento degli importi dovuti.

Per aderire alla definizione agevolata, i contribuenti devono presentare telematicamente entro il 31 maggio 2019 una domanda per ciascuna controversia. Entro tale data va effettuato anche il pagamento delle somme dovute o della prima rata mediante modello F24. La definizione della lite si perfeziona con il pagamento, entro il termine del 31 maggio 2019, dell’intera somma da versare oppure della prima rata e con la presentazione della domanda entro lo stesso termine. In ogni caso, per ciascuna controversia autonoma va effettuato un separato versamento. Qualora non vi siano importi da versare, la definizione si perfeziona con la sola presentazione della domanda.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Controllo dei lavoratori e tutela del patrimonio aziendale