10 Febbraio 2017

Procedimento disciplinare: accesso agli atti

di Redazione Scarica in PDF

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 6 gennaio 2017, n. 855, ha stabilito che l’articolo 7, St.Lav., non prevede l’obbligo per il datore di lavoro di mettere a disposizione del lavoratore la documentazione aziendale relativa ai fatti contestati nel corso del procedimento disciplinare che non siano strettamente necessari per una puntuale contestazione dell’addebito e per permettere un’adeguata difesa. Ove il lavoratore lamenti la violazione di tale obbligo, è tenuto a specificare i documenti la cui messa a disposizione sarebbe stata necessaria ai predetti fini.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Z_old_Conseguenze risarcitorie del licenziamento nullo o annullabile