14 Gennaio 2022

Provvidenze Covid-19 per consulenti del lavoro

di Redazione Scarica in PDF

L’Enpacl, con notizia sul proprio sito, ha comunicato che nell’ambito dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, ai consulenti che fossero risultati contagiati dal virus e obbligati a ricovero ospedaliero, riconosce un sussidio è di 10.000 euro.

Dal 1° gennaio 2022 l’Enpacl non è nelle condizioni di poter riconoscere con procedura semplificata i sussidi per i casi di quarantena o isolamento disposti dalle Autorità sanitarie.

Le relative domande devono essere presentate utilizzando l’apposita procedura presente nei Servizi Enpacl Online.

L’ente precisa, infine, che entrambe le tipologie di provvidenza riguardano soltanto coloro che svolgono esclusivamente attività libero-professionale di consulente del lavoro.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Come si costruisce un piano di welfare