28 Settembre 2018

Revoca esonero contributivo triennale coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali

di Alberto BorellaRedazione Scarica in PDF

L’Inps, con messaggio n. 3534 del 26 settembre 2018, ha comunicato alle proprie sedi che, qualora a seguito dei controlli finalizzati alla verifica della sussistenza dei requisiti necessari ai fini dell’esonero contributivo a favore dei coltivatori diretti e degli imprenditori agricoli professionali di cui all’articolo 1, commi 344 e 345, L. 232/2016, e all’articolo 1, commi 117 e 118, L. 205/2017, sia verificata la non sussistenza dei requisiti previsti per l’esonero già concesso (ad esempio, regolarità contributiva, rispetto della normativa sul de minimis, etc.), è possibile revocare il beneficio mediante la nuova apposita funzionalità ”Rifiutata dopo verifica o su domanda” attivata nell’ambito dei “Servizi per l’agricoltura”.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Novità 2020 per la gestione dei rapporti in Agricoltura