4 Aprile 2018

Rifiuto sistematico della trasferta: licenziamento legittimo

di Redazione Scarica in PDF

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 20 marzo 2018, n. 6896, ha dichiarato legittimo il licenziamento del dipendente che, senza motivo e sistematicamente, rifiuta di andare in trasferta con la scusa delle condizioni di salute; a maggior ragione, se si considera che la disponibilità alla trasferta è elemento essenziale della prestazione lavorativa e di cui il lavoratore, sin dal momento dell’assunzione, era a conoscenza.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Licenziamenti e dimissioni