19 Febbraio 2019

Sanzioni per i datori che occupano illegalmente lavoratori extraUE

di Redazione Scarica in PDF

È stato pubblicato, sulla G.U. n. 39 del 15 febbraio 2019, il D.I. 151 del 22 dicembre 2018, Regolamento di attuazione della Direttiva 2009/52/CE che introduce norme minime relative a sanzioni e a provvedimenti nei confronti di datori di lavoro che impegnano cittadini di Paesi terzi il cui soggiorno è irregolare.

Il D.I. ha indicato i criteri per la determinazione e l’aggiornamento del costo medio del rimpatrio e ha stabilito in 1.398 euro, per l’anno 2018, la sanzione amministrativa accessoria, che il giudice deve applicare al datore di lavoro che occupa illegalmente un lavoratore clandestino e che corrisponde al costo medio di rimpatrio.

La sanzione è aggiornata entro il 30 gennaio di ogni anno con decreto del Capo della Polizia.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Valorizzazione del capitale umano: formazione, welfare aziendale e costo del personale