6 Aprile 2022

Sicurezza sul lavoro: onere della prova in caso di danno alla salute

di Redazione Scarica in PDF

La Cassazione Civile, Sezione Lavoro, con sentenza 3 marzo 2022, n. 7058, ha stabilito che, in materia di sicurezza sul lavoro, è in capo al dipendente che lamenti di avere subito un danno alla salute, in conseguenza della prestazione lavorativa svolta, l’onere di provare non solo di aver subito realmente un danno alla salute, ma anche che l’ambiente di lavoro fosse nocivo per la salute dei lavoratori e che sussista un nesso di causalità tra il danno e la nocività dell’ambiente lavorativo. Solo nel caso in cui il lavoratore sia stato in grado di fornire tale prova, il datore di lavoro ha l’onere di provare di avere adottato tutte le cautele necessarie a impedire il verificarsi del danno.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Diritto del lavoro