16 Luglio 2019

Sospeso il legale che aggrava immotivatamente la posizione del debitore

di Redazione Scarica in PDF

La Cassazione Civile, Sezioni Unite, con sentenza 23 maggio 2019, n. 13983, ha stabilito che il legale che pone in esecuzione la sentenza favorevole, pur avendo ricevuto in precedenza dal difensore di controparte una comunicazione sulla disponibilità a pagare le somme eventualmente liquidate dal giudice, deve essere sospeso per 4 mesi dall’esercizio della professione, dovendosi ritenere che la condotta dell’incolpato aggravi la posizione del debitore, senza che ciò corrisponda a reali esigenze di tutela delle ragioni proprie e della parte assistita, inoltre, detta azione integra anche un comportamento sleale nei confronti del collega.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Diritto del lavoro