5 Febbraio 2019

La stipulazione di contratti a progetto fittizi costituisce omissione contributiva

di Redazione Scarica in PDF

La Cassazione Civile, Sezione Lavoro, con sentenza 9 gennaio 2019, n. 270, ha stabilito che l’illegittima stipulazione di contratti a progetto, benché regolarmente denunciati e registrati, e ancor di più la somministrazione illecita di personale attraverso l’apporto di pseudo volontari o la conclusione di contratti di appalto illeciti, concretizzano ipotesi di “evasione contributiva” (articolo 116, comma 8, lettera b), L. 388/2000, e non la meno grave fattispecie di “omissione contributiva” di cui alla lettera a) della stessa norma, in quanto implicano occultamento dei rapporti o delle retribuzioni o di entrambi e fanno presumere l’esistenza della volontà datoriale di realizzarli allo specifico fine di non versare i contributi o i premi dovuti.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Il giurista del lavoro