26 Settembre 2022

Una tantum 200 euro lavoratori autonomi: modalità di richiesta ed erogazione

di Redazione Scarica in PDF

È stato pubblicato sulla G.U. n. 224 del 24 settembre 2022 il decreto del Ministero del lavoro 19 agosto 2022, recante criteri e modalità per la concessione dell’indennità una tantum di 200 euro in favore dei lavoratori autonomi e dei professionisti iscritti alle Gestioni previdenziali Inps e dei professionisti iscritti agli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza, che, nel periodo d’imposta 2021, abbiano percepito un reddito complessivo non superiore a 35.000 euro. Per accedere all’indennità è necessario aver effettuato, entro la data di entrata in vigore del D.L. 50/2022, almeno un versamento, totale o parziale, per la contribuzione dovuta alla gestione di iscrizione per la quale è richiesta l’indennità, con competenza a decorrere dall’anno 2020.

Le domande per l’ottenimento dell’indennità sono presentate dai beneficiari all’Inps ovvero agli enti di previdenza cui sono obbligatoriamente iscritti che ne verificano la regolarità ai fini dell’attribuzione del beneficio, provvedendo a erogarlo sulla base del monitoraggio sull’utilizzo delle risorse complessive.

L’Enpacl, con notizia del 24 settembre 2022, ha informato che le domande possono essere presentate dagli iscritti dalle ore 12:00 di oggi, 26 settembre 2022, alle ore 24:00 del 30 novembre 2022 sul sito Enapcl, all’interno dell’area riservata agli iscritti. Qualora l’interessato sia iscritto contemporaneamente all’Enpacl e all’Inps, dovrà presentare domanda a quest’ultimo.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Lettera di assunzione e contratto di lavoro dopo il Decreto Trasparenza