1 Dicembre 2017

Videosorveglianza: autorizzazione rapida se si attiva ad allarme inserito

di Redazione Scarica in PDF

L’INL, con nota n. 299 del 28 novembre 2017, ha offerto precisazioni in merito all’installazione di impianti di allarme o antifurto dotati anche di videocamere o fotocamere che si attivano, automaticamente, in caso di intrusione da parte di terzi all’interno dei luoghi di lavoro, fattispecie che rientra nell’ambito di applicazione dell’articolo 4, L. 300/1970, ed è pertanto soggetta alla preventiva procedura di accordo con Rsa o Rsu ovvero all’autorizzazione da parte dell’INL. L’Ispettorato sottolinea che, qualora le videocamere o fotocamere si attivino esclusivamente con l’impianto di allarme inserito, non sussiste alcuna possibilità di controllo “preterintenzionale” sul personale, pertanto non vi sono motivi ostativi al rilascio del provvedimento autorizzativo, che deve quindi essere accordato in tempi assolutamente rapidi, stante l’inesistenza di qualunque valutazione istruttoria.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Z_old_Gestione del contenzioso ispettivo: strumenti di difesa