5 Febbraio 2016

Email marketing per lo studio professionale – parte 2

di Luca Peana Scarica in PDF

 

 

Come definire gli obiettivi delle nostre campagne di email marketing per lo studio professionale

Prima di fare email marketing, occorre capire perché farlo. Per quanto possa sembrare banale, questo passo è fondamentale per la definizione delle campagne, in quanto se sono chiari gli obiettivi saranno chiari anche i passi da seguire per strutturare la parte operativa.

La risposta alla domanda “perché fare email marketing?” in questo caso non può essere semplicemente: “per aumentare il fatturato”, ma occorre trovare delle risposte specifiche per delle singole finalità, che rientrino comunque in un piano comune.

Alcune delle principali finalità per cui fare email marketing per lo studio professionale potrebbero essere quindi:

  • Offrire un miglior servizio ai nostri clienti
    Questo obiettivo può a sua volta essere suddiviso in ulteriori micro obiettivi, quali:
    • personalizzare le comunicazioni, senza doverle gestire una a una;
    • ricordare ai clienti le principali scadenze del periodo;
    • avvisare i clienti dei più recenti aggiornamenti normativi, interpretandoli;
    • strutturare delle email automatiche che sollecitino i pagamenti delle fatture insolute;
    • prevedere delle offerte commerciali dedicate.
  • Fare proposte commerciali a potenziali nuovi clienti
    In questo caso, sia che si utilizzi una base dati in nostro possesso, o che ci si rivolga a fornitori esterni, diventa importante poter fare offerte commerciali o presentare i nostri servizi a potenziali nuovi clienti con la consapevolezza di poter capire l’interesse da parte dei destinatari (grazie a funzionalità specifiche degli strumenti di email marketing), a cui poter abbinare eventuali azioni di telemarketing.
  • Mantenere viva la relazione con tutti gli utenti
    Indipendentemente che si parli di clienti, potenziali clienti o fornitori, diventa importante al fine del branding, poter tenere viva la relazione con le persone che gravitano intorno alla nostra attività, ad esempio con un servizio di newsletter periodico legato al blog di studio.

Ognuna di queste finalità, ovviamente, prevede a monte la gestione della base dati in modo strutturato.

 

Nel prossimo appuntamento vedremo nel dettaglio come gestire, curare e incrementare la nostra base dati email.