SPECIALE DELLA SETTIMANA

Le ultime novità in materia di mètaSalute

In data 26 aprile 2018 è stato aggiornato il Regolamento di mètaSalute, nel quale sono contenute importanti novità in relazione alla gestione del Fondo. La principale riguarda la modalità di versamento della contribuzione mensile, che, a decorrere dal 1° aprile 2018, può essere effettuato dall’azienda entro il giorno 16 del mese successivo a quello di…

Continua a leggere...

Spunti di riflessione sulla detassazione dei premi di risultato

Con la recente circolare n. 5/E/2018, l’Agenzia delle entrate offre, tra altri argomenti, alcune interessanti indicazioni riguardo alla gestione della tassazione sostitutiva agevolata dei premi di risultato; in una parola la detassazione. Valutando, in estrema sintesi, i punti salienti dello specifico istituto fiscale, porremo soprattutto l’attenzione su alcuni spunti offerti dall’Agenzia delle entrate sul piano…

Continua a leggere...

Maggio 2018: l’entrata a regime dell’assegno di ricollocazione

Dopo la prima fase sperimentale, durata da marzo a dicembre 2017, con la delibera n. 14/2018 l’Anpal detta le istruzioni operative per l’entrata a regime, prevista per il mese di maggio 2018, dell’assegno di ricollocazione, la misura ideata dal Jobs Act (articolo 23, D.Lgs. 150/2015) per finanziare un servizio intensivo di ricerca di opportunità professionali…

Continua a leggere...

Il nuovo contratto Fipe per i pubblici esercizi: le principali novità

Il settore del turismo è in continua evoluzione e trasformazione. Le “stagioni” si susseguono e vengono travolte da profondi e radicali cambiamenti, che impongono agli addetti ai lavori di adattarsi, mettersi in discussione, cambiare, evolvere. Questo è possibile se anche la disciplina che regola le attività turistiche sta al passo con i tempi, cercando di…

Continua a leggere...

Inidoneità fisica sopravvenuta e retribuzione

L’articolo che segue affronta il tema dell’inidoneità fisica sopravvenuta (e quello dell’idoneità con prescrizioni) in relazione a taluni aspetti inerenti alla gestione del rapporto di lavoro a seguito del giudizio medico. Tra le varie questioni che sono evidenziate vi è quella – particolarmente controversa – del diritto alla retribuzione in caso di sospensione del rapporto…

Continua a leggere...

Welfare aziendale e abuso del diritto

Nelle analisi operative conseguenti alla realizzazione di un piano di welfare aziendale o di una contrattazione sul tema, spesso emerge la possibilità o l’opportunità di sostituire trattamenti già in corso nelle aziende verso i lavoratori, anche individualmente, con benefit o poste di welfare. In tal caso, sorge talvolta la perplessità rispetto a possibili future contestazioni…

Continua a leggere...

Il lavoro agile: diritti e obblighi del datore di lavoro e del lavoratore disciplinati dalla L. 81/2017

L’intervento della L. 81/2017 in materia di lavoro agile era auspicato da più parti per superare alcune incertezze applicative, soprattutto in tema di obblighi di sicurezza e di copertura assicurativa. Tuttavia, le aspettative sembrano essere andate deluse. In particolare, la legge contiene solo una disciplina minimale della modalità di lavoro agile, limitandosi a delinearne la…

Continua a leggere...

L’ampiezza della tutela offerta dall’assicurazione Inail e le malattie da lavoro

Con l’ordinanza 5 marzo 2018, n. 5066, in commento, la Corte di Cassazione ripercorre il progressivo ampliamento della tutela offerta dall’Inail e corregge l’interpretazione delle Corti di merito, che avevano escluso le conseguenze dello stress da lavoro dalla tutela, facendo un’errata applicazione della giurisprudenza amministrativa che a suo tempo aveva annullato la circolare dell’Inail (n….

Continua a leggere...

Licenziare tramite email? Si può, ma con cautela

Prendendo spunto da una recente e interessante pronuncia della Corte di Cassazione, l’articolo affronta le problematiche connesse alla comunicazione del licenziamento tramite mail, evidenziandone le affinità rispetto alle questioni già esaminate dalla giurisprudenza in merito all’intimazione di licenziamento tramite altri strumenti elettronici di comunicazione come gli sms o i messaggi whatsapp.   Il caso sottoposto…

Continua a leggere...

Obblighi relativi al collocamento mirato nelle aziende di vigilanza privata: storia di un rapporto controverso

Nell’articolo che seguirà proveremo a dare spunti di riflessione relativi alla definizione degli obblighi di collocamento mirato nei confronti delle aziende di vigilanza privata. Come spesso accade nel nostro ordinamento, infatti, non è semplice dare una risposta univoca all’interrogativo relativo alla definizione del quesito di cui sopra, e ciò per via della contemporanea presenza di…

Continua a leggere...