SPECIALE DELLA SETTIMANA

La carcerazione cautelare: caratteristiche (sorprendenti) di un licenziamento che non opera automaticamente

Nel corso dell’articolo che seguirà andremo ad esaminare i comportamenti aziendali più opportuni in ipotesi di carcerazione cautelare del dipendente; presupposto fondante in ipotesi è che la misura non derivi da atteggiamenti e/o situazioni riferite allo svolgimento dell’attività lavorativa all’interno dell’azienda stessa. Andremo ad approfondire la tematica connessa ai riflessi che tale intervento può avere…

Continua a leggere...

Danno del lavoratore: il recupero in busta paga

Nel rapporto di lavoro subordinato si possono verificare fatti che non attengono all’ordinario svolgimento dell’attività lavorativa e alla sua corretta esecuzione, ma, anzi, ne costituiscono un aspetto patologico. È in questo ambito che rientra la fattispecie del danno provocato dal lavoratore alla propria azienda. Fermo restando il diritto al risarcimento in capo al datore di…

Continua a leggere...

Documentazione di lavoro: la conservazione nel rispetto della privacy

Alla luce del Regolamento UE 2016/679, i documenti di lavoro vanno conservati nel rispetto del principio della limitazione della conservazione in forza del quale i dati personali dei lavoratori vanno conservati in una forma che consenta l’identificazione degli interessati per un arco di tempo non superiore al conseguimento delle finalità per le quali sono trattati…

Continua a leggere...

Registrazioni occulte di conversazioni tra colleghi e conseguenze disciplinari

La Cassazione, con la sentenza n. 11322/2018, qui in commento, individua le condizioni che legittimano l’effettuazione di registrazioni di conversazioni tra colleghi da parte del lavoratore che intenda precostituire delle prove a difesa in un procedimento disciplinare. La Corte esamina anche le conseguenze della legittimità di tali registrazioni in caso di licenziamento, affermando l’applicabilità dell’articolo…

Continua a leggere...

Tutor e obbligo Inail: dal tirocinio all’apprendistato

Il tutor dell’apprendista ha obbligo assicurativo in quanto tale o solo se rientra tra le figure assicurabili all’Inail (e quindi non è assicurabile il titolare di ditta individuale non artigiana)? Vediamo la risposta, assai importante per aziende e consulenti.   Premessa Come noto, il sistema di tutela previdenziale italiano non prevede l’onnicomprensività della tutela assicurativa;…

Continua a leggere...

La decadenza della causale e la modifica della mansione nel contratto a termine

La L. 96/2018, di conversione del c.d. Decreto Dignità, ha modificato la previgente normativa in materia di contratto a tempo determinato, apportando significative modifiche al D.Lgs. 81/2015, che lasciano aperte numerose problematiche sia interpretative che operative.   Introduzione Una delle problematiche con riflessi di ampia portata riforma del D.L. 87/2018 è la reintroduzione dell’obbligatorietà di…

Continua a leggere...

La disciplina dei tirocini in Regione Lombardia

Nel corso degli ultimi anni il tirocinio ha assunto il ruolo di percorso formativo principe per l’ingresso nel mondo del lavoro. L’autonomia garantita alle Regioni nella regolazione di tale figura è stata esercitata da Regione Lombardia con decorrenza da giugno 2018, con particolari disposizioni in tema di durata, limiti numerici e indennità di partecipazione. L’ente…

Continua a leggere...

Privacy: ultime novità

Si analizzano il registro dei trattamenti del titolare e del responsabile del trattamento, anche alla luce dei recenti chiarimenti forniti del Garante per la protezione dei dati personali, le informazioni sulla trattazione degli affari pregressi e la definizione agevolata delle contestazioni pendenti.   Il registro dei trattamenti Ai sensi dell’articolo 30, Regolamento UE 2016/679, i…

Continua a leggere...

I rischi di condotte di ostacolo alle ispezioni sul lavoro

Le condotte di ostacolo all’attività ispettiva sono punite in varie modalità e a diversi livelli, sia penale che amministrativo; tuttavia, non si rinviene un criterio certo di coordinamento tra le relative fattispecie illecite. La presente analisi si sofferma sulla fattispecie di reato di cui all’articolo 4, comma 7, L. 628/1961, tentando di fornire elementi utili…

Continua a leggere...

Tracciabilità delle retribuzioni: ulteriori chiarimenti dall’INL con la nota n. 7369/2018

L’INL, con la nota n. 7369/2018, fornisce nuove precisazioni e indicazioni operative al personale ispettivo in merito agli obblighi stabiliti dall’articolo 1, commi 910-913, L. 205/2017, facendo seguito alle note n. 4538/2018 e n. 5828/2018. In particolare, l’Istituto ispettivo, dopo aver riepilogato a grandi linee la normativa, fornisce ai funzionari le indicazioni operative in ordine…

Continua a leggere...