BLOG

Il riposo settimanale dell’autotrasportatore

La gestione dell’orario di lavoro, dei tempi di riposo e dei tempi di guida rappresenta forse l’aspetto più complesso della gestione dei rapporti di lavoro nel settore dell’autotrasporto, anche per la pluralità di fonti che intervengono sulla materia, tra cui direttive e regolamenti di matrice comunitaria. A dimostrazione della capillarità tra normativa comunitaria e ordinamento…

Continua a leggere...

GIG Economy: la prima sentenza esclude la natura subordinata della prestazione

È spettato al Tribunale di Torino, in persona del Presidente della sezione lavoro, esprimersi in ordine alla prima vertenza promossa dai riders della nota società Foodora. Il Tribunale, con sentenza n. 778 del 7 maggio 2018, ha rigettato le domande avanzate dai ricorrenti e, in particolare, ha dichiarato che tra i riders e Foodora non…

Continua a leggere...

Presunzione o buon senso?

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 4535/2018, ha rigettato il ricorso del titolare di un’impresa individuale di commercio di fiori e piante avverso sentenza della Corte d’Appello di Torino, conforme a quanto già deciso dal Tribunale, che, previo riconoscimento della natura subordinata del rapporto lavorativo con la sorella del ricorrente, lo aveva condannato al…

Continua a leggere...

Rapporto biennale delle pari opportunità: proroga e non solo

Dopo diversi annunci informali, finalmente è ufficializzata la proroga dal 30 aprile al 30 giugno della presentazione del rapporto sulle pari opportunità per il biennio 2016-2017. L’ufficializzazione arriva, successivamente alla data di scadenza, con D.M. 3 maggio 2018, pubblicato per pubblicità legale sul sito ministeriale. A mente dell’articolo 46, D.Lgs. 198/2006, le aziende pubbliche e…

Continua a leggere...

In tema di permesso di soggiorno

I richiedenti permesso di soggiorno per motivi familiari possono iniziare a svolgere attività lavorativa in attesa del rilascio se in possesso della ricevuta postale che ne attesti la richiesta. Lo chiariscono il Ministero del lavoro e l’INL con la nota congiunta n. 4079/2018, a seguito di alcune segnalazioni pervenute agli ITL. Tale conclusione estensiva deriva…

Continua a leggere...

L’articolo 18 al vaglio della Corte Costituzionale: la natura risarcitoria dell’indennità, l’alea di giudizio e la “scommessa” del datore di lavoro

Nel luglio 2016 il Tribunale ordinario di Trento, sezione lavoro, ha sollevato questione di legittimità costituzionale sulla scelta operata dal Legislatore con l’articolo 1, comma 42, lettera b), L. 92/2012, norma che – nel riscrivere l’articolo 18, St. Lav. – attribuisce natura risarcitoria, anziché retributiva, alle somme di danaro che il datore di lavoro è…

Continua a leggere...

Contratti di rete: codatorialità e distacchi

L’Ispettorato nazionale del lavoro, con la circolare n. 7 del 29 marzo 2018, ha confermato che nell’ambito delle reti di impresa l’interesse del distaccante consegue “automaticamente” alla costituzione di una rete tra imprese, mentre ordinariamente il soggetto distaccante deve dimostrare l’esistenza di un proprio interesse. Automaticità del distacco e codatorialità sono condizionati alla preventiva iscrizione…

Continua a leggere...

Di rete in rete

Avete letto la circolare n. 7/2018 dell’Ispettorato? Quella che si occupa del contratto di rete? Dopo averlo fatto, nei miei consueti discutibili pensieri silenziosi, si è affacciato il ricordo di una lettura, un contributo di Ennio Flaiano che vi riporto, sperando di non commettere errori: “Appartengo alla minoranza silenziosa. Sono di quei pochi che non…

Continua a leggere...

I chiarimenti dell’Inps in materia di certificazione per permanenza prolungata in pronto soccorso

L’Inps, con il messaggio n. 1074 del 9 marzo 2018, è intervenuto a regolamentare una circostanza sempre più diffusa negli ultimi anni, ovvero la permanenza di pazienti per 2 o più giorni presso le unità operative di pronto soccorso che si verifica qualora: le condizioni del malato richiedano un chiarimento diagnostico al fine di decidere…

Continua a leggere...

L’aliquota contributiva per gli apprendisti non è uno sgravio

Con sentenza n. 6428 del 15 marzo 2018, la Corte di Cassazione si è pronunciata sulla storica differenza intercorrente fra la speciale aliquota contributiva prevista per l’apprendistato e le misure di fiscalizzazione degli oneri sociali. Secondo la Corte, la minore aliquota riservata dalla legge in favore delle assunzioni con contratto di apprendistato si è sempre…

Continua a leggere...