BLOG

La facoltà di licenziamento è in quarantena

Con il D.L. 18/2020, il c.d. Cura Italia, il Governo è intervenuto per introdurre alcune misure di sostegno economiche a favore di lavoratori e aziende per far fronte all’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del COVID-19. Tra le suddette misure, di particolare rilevanza sono quelle norme con le quali il Governo ha introdotto diverse limitazioni alla…

Continua a leggere...

Il lavoro ai tempi del virus

Sono giorni strani, convulsi, tesi, eppure riuscite a sorridere e siete contagiosi. Chissà se state dormendo tranquilli anziché perdervi  nella pace notturna come me. Stiamo affrontando qualcosa a cui non eravamo preparati, che non potevamo immaginare, ma lo stiamo facendo insieme e con dedizione. È vero, è il nostro lavoro, ma non solo quello. Siamo…

Continua a leggere...

Posted workers: possibili conseguenze della somministrazione transnazionale fraudolenta

Con la sentenza n. 9758 dell’11 marzo 2020, la Corte di Cassazione, Sezione Penale, ha stabilito che l’articolo 38-bis, D.Lgs. 81/2015, ha come obiettivo esclusivamente quello di tutelare il lavoratore, lasciando fuori dal suo àmbito di applicazione quei comportamenti finalizzati all’elusione della contribuzione, che restano soggetti alla disciplina dell’articolo 640, comma 2, n.1, c.p.. In…

Continua a leggere...

Recenti indicazioni dall’INL su diffida e conciliazione

In questi primi mesi del 2020 l’INL ha offerto alcune indicazioni in relazione a problemi operativi sorti nell’applicazione di taluni istituti giuridici: la diffida accertativa e la nuova conciliazione per contratti a tutele crescenti. Vediamo, in breve, quanto appena detto. L’istituto giuridico della diffida accertativa, per crediti patrimoniali derivanti al lavoratore dal rapporto di lavoro,…

Continua a leggere...

Malattia, quarantena e isolamento connessi con l’emergenza COVID19

Secondo le regole fornite fino al D.P.C.M. 1° marzo 2020, in caso di assoggettamento dei lavoratori a misure di quarantena, di qualunque tipo (quarantena obbligatoria o volontaria, isolamento volontario, sorveglianza attiva, etc.) tali da non consentire la prestazione lavorativa, era comunque necessario attestare tale situazione mediante certificato medico di malattia, ai fini della giustificazione dell’assenza…

Continua a leggere...

Quel che resta del trattamento di fine rapporto

All’inizio dell’anno 2007 per il Tfr si è verificata una rivoluzione epocale. Questo titolo, già di per sé unico nel suo genere, ha visto mutare la propria natura, che alla mera funzione compensatrice ha visto aggiungersi funzioni di welfare, di investimento e anche di pura assistenza previdenziale. Contemporaneamente alla spinta legislativa, poco convinta nel lungo…

Continua a leggere...

COVID-19 e le sospensioni dal lavoro

L’epidemia COVID-19 si porta in dote, come ulteriore tra i tanti corollari dell’emergenza sanitaria che sta colpendo le regioni del nord Italia, complesse problematiche afferenti alla gestione dei rapporti di lavoro, che non possono trovare ristoro nell’utilizzo dello smart working: dalla sospensione dell’attività delle realtà produttive ubicate nelle c.d. zone rosse a quelle connesse con…

Continua a leggere...

Gruppi di imprese: l’obbligo di repêchage non si estende alle altre società del gruppo

Con l’ordinanza n. 1656 del 24 gennaio 2020 la Corte di Cassazione ha confermato il principio secondo cui, in caso di gruppo di imprese, l’obbligo di repêchage non si estende alle altre società del gruppo, operando solo con riguardo alla situazione occupazionale della datrice di lavoro. Com’è noto, al momento della comunicazione di un licenziamento…

Continua a leggere...

Nuovi obblighi in alcuni contratti di appalto

Sarete tutti al corrente, naturalmente, della nuova normativa (ex articolo 17-bis, D.Lgs. 241/1997, introdotto ex articolo 4, D.L. 124/2019) scattata con il 2020 in relazione ad alcune tipologie di appalto. Si tratta, per dirla rimanendo alla moda, dei contratti c.d. labour intensive, ossia quelli dove la mano d’opera ha un valore sovrastante rispetto all’intero valore…

Continua a leggere...

Utilizzo di beni strumentali di proprietà del committente e articolo 17-bis

I nuovi obblighi dell’articolo 17-bis, D.Lgs. 241/1997, introdotto dal D.L. 26 ottobre 2019, sintetizzabili nel versamento separato delle ritenute, scattano se vengono affidate a un’impresa, mediante contratto di appalto o affidamenti vari, opere o servizi di importo annuo superiore a 200.000 euro. Oltre a queste condizioni generali di innesco, e fatta salva la certificazione di…

Continua a leggere...