23 Ottobre 2019

Conservazione note spese per trasferte in Paesi extra-UE

di Redazione Scarica in PDF

L’Agenzia delle entrate, con risposta a interpello n. 417 del 17 ottobre 2019, ha fornito ulteriori chiarimenti in materia di dematerializzazione e conservazione sostitutiva delle note spese analitiche e dei relativi giustificativi dei dipendenti in trasferta in Paesi Extra-UE, precisando che, ove il giustificativo allegato alla nota spese non consenta di risalire al suo contenuto attraverso altre scritture o documenti di cui sia obbligatoria la conservazione, anche se in possesso di terzi, ed abbia pertanto natura di documento analogico originale unico, la relativa conservazione sostitutiva necessita dell’intervento del pubblico ufficiale.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Expating e lavoro italiano all’estero