15 Luglio 2022

Giusta causa: la tipizzazione del Ccnl è soggetta alla valutazione del giudice di merito

di Redazione Scarica in PDF

La Cassazione Civile, Sezione Lavoro, con sentenza 31 maggio 2022, n. 17597, ha deciso che la scala valoriale espressa dalle disposizioni disciplinari della contrattazione collettiva costituisce uno dei parametri per mezzo dei quali riempire di contenuto la clausola generale dell’articolo 2119, cod. civ.. Tuttavia la tipizzazione contenuta nella contrattazione collettiva non è vincolante, rientrando il giudizio di gravità e proporzionalità della condotta nell’attività sussuntiva e valutativa del giudice, avuto riguardo agli elementi concreti, di natura oggettiva e soggettiva, della fattispecie.

Nella specie, la Suprema Corte ha confermato il licenziamento di una dipendente di una banca a cui era stato contestato di aver effettuato una serie di operazioni irregolari per importi di rilevante ammontare, consistenti in prelievi in contanti ed emissioni di assegni circolari in assenza delle contabili e della necessaria modulistica in assenza della sottoscrizione dei clienti.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Aggiornamento sulle sentenze più rilevanti in materia di lavoro