14 Maggio 2024

Pensione superstiti ai nipoti orfani inabili: i chiarimenti Inps 

di Redazione Scarica in PDF

L’Inps, con circolare 7 maggio 2024, n. 64, fornisce chiarimenti in merito al riconoscimento della pensione ai superstiti in favore di nipoti orfani maggiorenni riconosciuti inabili, viventi, ed a carico degli ascendenti.

L’intervento dell’Istituto è conseguente alla sentenza della Corte Costituzionale n. 88 del 9 febbraio 2022 – 5 aprile 2022, con la quale è stata dichiarata l’illegittimità dell’art. 38 del D.P.R. 818/1957, nel passaggio in cui appunto non venivano inclusi tra i destinatari diretti e immediati della pensione di reversibilità i nipoti maggiorenni orfani riconosciuti inabili al lavoro e viventi, a carico degli ascendenti.

Quanto sopra per effetto della disparità di trattamento rispetto alla disciplina prevista per i nipoti minorenni che si trovano nelle medesime condizioni.

La circolare n. 64/2024 prevede quindi che sia riconosciuta la positiva definizione delle domande giacenti, così come di quelle di nuova presentazione, avanzate da soggetti che presentano le caratteristiche sopra esposte.

Coerentemente con tale impianto, le domande che risultano essere state in precedenza respinte, debbono essere riesaminate, fatta eccezione per le fattispecie nelle quali il diritto sia stato negato con sentenza passata in giudicato.

La circolare passa poi in rassegna le modalità di riliquidazione della pensione nelle ipotesi in cui il trattamento sia stato riconosciuto ad altre figure parentali; ricalcolo che dovrà interessare in modalità uguale e contraria chi in conseguenza di ciò si è visto riconoscere un trattamento di miglior favore, sia rispetto ai soggetti che ora sono tutelati a seguito della pronuncia della Coste Costituzionale.

Pensioni e consulenza previdenziale – Livello avanzato