7 Novembre 2022

Commissioni di certificazione, conciliazione, arbitrato: nuovo obbligo formativo per i cdl

di Redazione Scarica in PDF

Il Cno dei consulenti del lavoro, con nota n. 6991 del 29 ottobre 2022, ha offerto chiarimenti in merito all’adozione del nuovo Regolamento delle commissioni di certificazione, conciliazione ed arbitrato dei consulenti del lavoro, entrato in vigore il 1° ottobre 2022, alla formazione dei commissari e al corretto computo dei crediti in relazione all’anno solare in corso. Il nuovo obbligo formativo previsto dall’articolo 6, comma 5, del nuovo Regolamento, sancisce che “tutti i componenti delle Commissioni e delle Sotto-Commissioni, ordinari e supplenti, sono obbligati ad effettuare almeno 4 ore di formazione specifica sui procedimenti e le funzioni previste dal Regolamento, per ciascun anno (1° gennaio/31 dicembre)“. Il Regolamento precedente, in vigore fino al 30 settembre 2022, invece, stabiliva l’obbligo di effettuare almeno 24 ore di formazione nel primo anno e almeno 16 ore per ciascun anno successivo (1° gennaio/31 dicembre).

Pertanto, per il periodo 1° gennaio-30 settembre i commissari sono tenuti a svolgere almeno 18 ore di formazione nel primo anno e almeno 12 per le annualità successive, mentre per il restante periodo 1° ottobre-31 dicembre, l’obbligo formativo sarà pari a un solo credito, da maturare in relazione al programma allegato alla nota e aggiornato sulla base delle novità normative introdotte dal Regolamento. Un commissario in carica da più anni, quindi, nel 2022 dovrà maturare 13 crediti (in luogo di 16), di cui almeno 1 nelle materie inerenti “ai procedimenti e alle funzioni previste dal Regolamento”. Sul sito di categoria, nell’area riservata alla Formazione per i Consigli provinciali, è possibile seguire specifici percorsi dedicati alla formazione dei componenti delle commissioni.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Legge di Bilancio 2023 e autoliquidazione Inail