19 Febbraio 2018

Contratti di prossimità: corretta modalità di tassazione degli emolumenti

di Redazione Scarica in PDF

L’Agenzia delle entrate, con risoluzione n. 16/E del 15 febbraio 2018, ha indicato la corretta modalità di tassazione degli emolumenti corrisposti ai lavoratori dipendenti in esecuzione di contratti collettivi di prossimità, stipulati ai sensi dell’articolo 8, D.L. 138/2011. L’Agenzia ha precisato che, a prescindere dal nomen iuris attribuito dal contratto di prossimità, le indennità che abbiano la finalità di ristorare il lavoratore per la riduzione del salario, risultando sostitutive di reddito di lavoro dipendente, sono da assoggettare a tassazione ai sensi dell’articolo 51, comma 1, Tuir, con conseguente obbligo da parte del soggetto erogante di operare le ritenute ai sensi dell’articolo 23, D.P.R. 600/1973.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Z_old_Organizzazione delle risorse umane, principi di Lean Office e coinvolgimento delle risorse