16 maggio 2018

Registro di esposizione: implementato il servizio telematico

di Redazione Scarica in PDF

L’Inail, con circolare n. 22 del 15 maggio 2018, a parziale integrazione della circolare Inail n. 43/2017, ha comunicato che a decorrere dal 14 maggio 2018 è stata rilasciata un’implementazione al servizio telematico “Registro di esposizione”, che consente anche ai datori di lavoro non titolari di Pat di trasmettere all’Inail e alla Asl territorialmente competente sulla base dell’unità produttiva, il Registro di esposizione ad agenti cancerogeni e mutageni e il Registro di esposizione ad agenti biologici. Il Registro on line è immediatamente accessibile ai funzionari dei Servizi di prevenzione delle Asl tramite l’inserimento delle credenziali in loro possesso nell’area dei servizi on line del portale Inail www.inail.it. Pertanto, dal del 14 maggio 2018 i datori di lavoro del settore navigazione, agricolo e in gestione per conto dello Stato, nonché i soggetti abilitati dai datori di lavoro stessi, al fine di adempiere al relativo obbligo, devono utilizzare in via esclusiva il servizio telematico “Registro di esposizione” e non più la Pec. L’Istituto sta progressivamente rendendo disponibili, nell’applicativo informatico “Registro di esposizione”, i dati dei Registri che i datori di lavoro hanno trasmesso in formato cartaceo e i dati dei Registri di esposizione pervenuti all’Istituto tramite Pec entro il 13 maggio 2018.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Paghe e Contributi Avanzato