NEWS DEL GIORNO

Durc on line: nuovo modulo di dichiarazione

Il Ministero del Lavoro, con nota n.5081 del 15 marzo, ha pubblicato la versione aggiornata del modello tramite cui i datori di lavoro dichiarano l’assenza di illeciti ostativi al rilascio del Durc, da trasmettere alla DTL competente per territorio tramite fax, raccomandata, posta elettronica o Pec. Il nuovo modello contiene le modifiche introdotte con D.M….

Continua a leggere...

Ricezione modelli 730-4: modificato il provvedimento

L’Agenzia delle Entrate, con provvedimento n.40056 del 16 marzo, ha apportato modifiche al provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate 22 febbraio 2013 e aggiornato le istruzioni al modello di “Comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai modelli 730-4 resi disponibili dall’Agenzia delle entrate”, e le specifiche tecniche per la trasmissione dei…

Continua a leggere...

Credito d’imposta per ricerca e sviluppo: i chiarimenti delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate, con circolare n.5/E del 16 marzo, ha offerto chiarimenti in merito al credito d’imposta per ricerca e sviluppo, alla luce delle variazioni apportate dalla Legge di Stabilità 2015. In particolare viene precisato che il beneficio d’imposta è cumulabile con altri bonus, tra cui quello relativo agli investimenti in beni strumentali nuovi, previsto…

Continua a leggere...

Competenza per la gestione delle autorizzazioni in tema di videosorveglianza

Il Ministero del Lavoro, con nota n.3500 del 22 febbraio, ha offerto chiarimenti in tema di autorizzazione alla videosorveglianza, ai sensi dell’art.4, L. n.300/70, come modificato dall’art.23, D.Lgs. n.151/15. L’art.23, D.Lgs. n.151/15, prevede che: “Gli impianti audiovisivi e gli altri strumenti dai quali derivi anche la possibilità di controllo a distanza dell’attività dei lavoratori possono…

Continua a leggere...

Legittimo il part-time senza specificazione dell’articolazione dell’orario

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 3 marzo 2016, n.4229, ha stabilito che, in tema di lavoro a tempo parziale, la mancata predeterminazione di un orario rigido non comporta l’automatica trasformazione del rapporto part-time in rapporto a tempo pieno né la nullità della clausola relativa all’orario si estende all’intero contratto, a meno che…

Continua a leggere...

Riduzione contributiva edili: ammissione e fruizione del beneficio

L’Inps, con circolare n.52 del 17 marzo, ha offerto indicazioni operative per l’ammissione e il godimento della riduzione contributiva nel settore edile per l’anno 2015, confermata all’11,50% con decreto 1° dicembre 2015 del Ministero del Lavoro. Le istanze finalizzate all’applicazione della riduzione contributiva relativamente all’anno 2015 devono essere inviate esclusivamente in via telematica avvalendosi del…

Continua a leggere...

Azzeramento Tur: variazione tasso interesse per rateazioni e sanzioni

L’Inail, con circolare n.8 del 16 marzo, ha precisato che, per effetto della decisione della Bce di azzerare il tasso di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali dell’Eurosistema (Tur), il tasso di interesse per le rateazioni di cui alla L. n.389/89 e quello per la determinazione delle sanzioni civili sono variati come segue: 6,00% per…

Continua a leggere...

Retribuzioni di riferimento per prestazioni Inps

L’Inps, con circolare n.51 del 17 marzo, ha reso note le retribuzioni di riferimento per l’erogazione delle prestazioni economiche di malattia, maternità/paternità e tubercolosi per l’anno 2016 per: lavoratori soci degli organismi cooperativi; lavoratori agricoli a tempo determinato; compartecipanti familiari e piccoli coloni; lavoratori italiani operanti all’estero in Paesi extracomunitari; lavoratori addetti ai servizi domestici…

Continua a leggere...

Infortunio sul lavoro: autoresponsabilità dell’operaio esperto e formato

La Corte di Cassazione Penale, Sezione IV, con sentenza 3 marzo 2016, n.8883, ha stabilito che il datore di lavoro non può essere ritenuto responsabile di un infortunio occorso al lavoratore a causa di una condotta imprevedibilmente colposa di quest’ultimo se la Società ha fornito tutti i mezzi idonei alla prevenzione e ha adempiuto a…

Continua a leggere...

Appalto e distacco illecito dopo il D.Lgs. n.8/16 non costituiscono reato

La Corte di Cassazione, III Sezione Penale, con sentenza 14 marzo 2016, n.10484, ha stabilito che, nei casi di appalto privo dei requisiti previsti dall’art.29, co.1, D.Lgs. n.276/03, il Legislatore ha previsto la sola sanzione amministrativa dell’ammenda. Successivamente, con il D.Lgs. n.8/16 – in vigore dal 6 febbraio 2016 – è stata depenalizzata l’ipotesi di…

Continua a leggere...