7 Luglio 2022

Gestione previdenziale giornalisti: i chiarimenti Inpgi

di Redazione Scarica in PDF

L’Inpgi, con circolare n. 6 del 30 giugno 2022, ha precisato che:

  • come previsto dall’articolo 1, commi 103-118, L. 234/2021, dal 1° luglio 2022 la funzione previdenziale svolta dall’Inpgi, in regime sostitutivo delle corrispondenti forme di previdenza obbligatoria, è trasferita, limitatamente alla gestione sostitutiva, all’Inps, che succede nei relativi rapporti attivi e passivi. Pertanto, dalla medesima data sono iscritti all’Ago Inps i giornalisti professionisti, i pubblicisti e i praticanti titolari di un rapporto di lavoro subordinato di natura giornalistica e la competenza assicurativa in capo alla gestione sostitutiva dell’Ago dell’Inpgi cessa il 30 giugno 2022. Per lo svolgimento degli adempimenti contributivi, dal 1° luglio 2022, anche per i periodi pregressi, i datori di lavoro con personale giornalistico assicurato presso la gestione Inpgi sostitutiva dell’Ago (c.d. Inpgi-1) devono attenersi alle disposizioni che l’Inps emanerà a breve;
  • per il personale giornalistico titolare di un rapporto di collaborazione coordinata e continuativa assicurato presso la Gestione separata Inpgi, non intervengono variazioni, pertanto la competenza assicurativa resta in capo all’Inpgi. Tuttavia, ai fini dello svolgimento degli adempimenti contributivi, per i periodi di paga successivi a giugno 2022 (prima scadenza 20 agosto 2022) sarà necessario procedere all’aggiornamento della procedura DASM, la cui nuova versione sarà resa disponibile entro il mese di luglio.

 

Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:

Guida pratica previdenziale – Rivista